Dystonia: causes, symptoms and treatment

Autore: Dr Prashanth Reddy
Pubblicato:
Editor: Robert Smith

Dystonia is the name of a condition that causes uncontrolled and sometimes painful muscle movements (spasms). It’s usually a lifelong problem, but treatment can help relieve the symptoms.

We spoke to leading consultant geriatrician and general physician, Dr Prashanth Reddy to discuss some of the treatment options available.

 

Dystonia and woman

 



What are the causes of dystonia? (genetic, age, a result of other conditions, etc.)

Most often, the cause of dystonia is unknown, but there are very few conditions that as a result of antipsychotic medications, can cause tardive dystonia. Some forms of dystonia could be from a previous stroke or a tumour. There are genetic forms of dystonia and have been 20 genes identified so far the DYT1 gene causes generalised dystonia, DYT5A/DYT 14 causes dull dopa-responsive dystonia, all of which are autosomal dominant.
 

Can it be cured, or can dystonia's progression be stopped?

Dystonia can be treated based on the symptoms. However, it cannot be cured and its progression cannot be stopped.
 

How is dystonia treated?

Patients manage the condition with sensory tricks. However, when symptoms are affecting their quality of life, botulinum toxin injections are considered to help manage the symptoms and also deep brain stimulation can be quite effective in more severe cases. Some non-motor symptoms have been identified in dystonia for example pain and anxiety and these can be managed separately.
 

Can a patient’s lifestyle lessen or aggravate the condition?

Physiotherapy is an effective form of management, and often patients find it very useful, however, it does require commitment from the patient to do it every day. The patient’s lifestyle also has a bearing in the sense that some patients do find work and socialising quite embarrassing due to their condition and this often brings on anxiety and social isolation.
 

Is there ongoing research to further improve treatment?

I am involved with a research project looking at non-motor symptoms in dystonia and how to manage these symptoms, which have a significant bearing on the quality of life of patients who have dystonia.
 

If you’d like to book an appointment with Dr Prashanth Reddy you can do so via his Top Doctors profile.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Dr Prashanth Reddy
Geriatria e Gerontologia

Il dottor Prashanth Reddy è un consulente acclamato in medicina geriatrica e medicina generale , con un particolare interesse per la neurogeriatria , che lavora privatamente sia al London Bridge Hospital che alla Guthrie Clinic al King's College Hospital, un importante ospedale universitario di Londra. È specializzato nel trattamento di pazienti anziani con condizioni mediche complesse come il morbo di Parkinson , sindrome delle gambe senza riposo , distonia , demenza , ictus e valutazioni geriatriche complete . Ha una vasta esperienza (10 anni) con terapie avanzate per il morbo di Parkinson.

Il dott. Reddy si è laureato alla Bangalore Medical School nel 2000 e si è trasferito nel Regno Unito per una formazione specialistica. Ha conseguito l'MRCP nel 2005 e ha perseguito un dottorato di ricerca presso il King's College di Londra e l'Istituto di Psichiatria. Ha pubblicato il suo primo studio comparativo sulle terapie avanzate nel Parkinson.

Attualmente è consulente principale dell'unità per la salute acuta e l'invecchiamento presso il King's College Hospital e lavora presso il Centro di eccellenza del Parkinson internazionale, che si concentra su lavori clinici e di traduzione di alta qualità che affrontano aspetti non motori della malattia di Parkinson. È anche il collegamento di neuro-gerontologia tra i servizi di neurologia e gerontologia presso King's. Ha integrato le cure fornite ai pazienti con Parkinson, demenza e ictus sotto lo stesso tetto in una nuova clinica neuro-geriatrica, la prima nel suo genere nel Regno Unito.

Il dott. Reddy insegna al King's College di Londra e ha pubblicato numerosi articoli di ricerca, articoli di revisione e capitoli di libri nel campo dei disturbi del movimento. Ha un interesse di ricerca nel campo della malattia di Parkinson ed è in grado di continuare il suo interesse di ricerca con l'aiuto della Clinical Research Network (CRN) di Londra.

*Tradotto con Google Translator. Preghiamo ci scusi per ogni imperfezione

Vedi il profilo

Valutazione generale del paziente


Questo sito Web utilizza cookie propri e di terzi per raccogliere informazioni al fine di migliorare i nostri servizi, per mostrarle pubblicità relative alle sue preferenze, nonché per analizzare le sue abitudini di navigazione..