Bruciato

Che cos'è il burnout?
Il termine "burnout" fu usato per la prima volta negli anni Settanta dallo psicologo tedesco-americano Herbert Freudenberger per descrivere i sintomi dell'esaurimento professionale. Ha pubblicato un libro intitolato The High Cost of High Achievement e ha definito il burnout come: "l'estinzione della motivazione o dell'incentivo, specialmente dove la devozione verso una causa o relazione non riesce a produrre i risultati desiderati".

Se ti senti esausto, inizi a non apprezzare il tuo lavoro e ti senti meno capace sul lavoro, stai mostrando segni di esaurimento. Gli effetti negativi del burnout possono essere avvertiti in ogni area della tua vita, inclusi casa, lavoro e vita sociale. Chiunque si senta sovraccarico e sottovalutato può sperimentare il burnout, da un impiegato a una mamma casalinga.

È solo dal 2019 che il burnout è diventato una condizione medica ufficiale. È stato aggiunto al manuale dell'Organizzazione mondiale della sanità (OMS), la classificazione internazionale delle malattie, che viene utilizzato per guidare i professionisti medici nella diagnosi delle malattie.
 

Quali sono i sintomi del burnout?
Il burnout è un processo graduale, che può insinuarsi in te. Se noti i primi sintomi e riduci attivamente lo stress, puoi evitare di affrontare un guasto.

Segni fisici:

Sensazione di stanchezza e svuotamento
Sistema immunitario abbassato e malattie spesso in fase di cattura
Mal di testa e dolori muscolari
Cambiamento dell'appetito e delle abitudini del sonno

Segni emotivi:

Self-dubbio
Sentirsi impotenti, intrappolati e sconfitti
Sentirsi distaccato e solo
Perdita di motivazione
Diminuzione della soddisfazione e senso di realizzazione

Segni comportamentali:

Ritiro dalle responsabilità Isolamento dagli altri
Procrastinazione e difficoltà nel portare a termine compiti
Saltare il lavoro, arrivare tardi e partire presto
Uso di cibo, droghe o alcol come meccanismo per far fronte.
 
Qual è la differenza tra stress e burnout?
Il burnout può verificarsi a causa di stress eccessivo, ma non è lo stesso di troppo stress. Lo stress di solito comporta troppe pressioni che sono sia fisicamente che mentalmente impegnative. Una persona stressata può ancora sentire che se riescono a tenere tutto sotto controllo, si sentiranno meglio.

Burnout, tuttavia, significa sentirsi svuotati mentalmente, privi di motivazione e oltre la cura. Una persona bruciata potrebbe non vedere alcuna speranza di un cambiamento positivo nella sua situazione.
 

Cosa puoi fare per aiutare i sentimenti di essere bruciato?
I seguenti passaggi possono aiutare ad alleviare i sintomi del burnout:

Rivolgiti ad amici e parenti: aprirti agli altri ti aiuterà ad alleviare il peso. Trascorrere del tempo con i propri cari o amici può essere positivo e divertente.

Fai una pausa - anche se una vacanza potrebbe non essere un'opzione, puoi concederti un weekend libero per provare a rilassarti a casa.

Mangia bene: le persone rispondono in modo diverso allo stress e al burnout abbuffandosi e mangiando troppo come modo per far fronte o, d'altro canto, smettendo di mangiare del tutto. È importante alimentare il tuo corpo con una dieta equilibrata di carne, pesce, verdura e frutta biologici. Ridurre al minimo gli alimenti trasformati ricchi di zuccheri e carboidrati raffinati in quanto provocano un arresto dell'umore e dell'energia. L'impostazione dei timer sul telefono può aiutarti a ricordare di mangiare qualcosa.

Sonno: in genere, più si esaurisce e più si ha bisogno di dormire. Entrare in una routine di spegnimento dal telefono e Netflix e andare a letto un po 'prima può aiutare.

Esercizio: può essere difficile motivare te stesso a muoverti all'inizio, ma iniziare con qualcosa di semplice come camminare, specialmente durante l'ora di pranzo al lavoro, conta ancora. Diventa più facile più spesso diventa un'abitudine.

Cerca gli aspetti positivi del tuo lavoro: potresti essere nel punto in cui tutto sembra senza speranza, ma è importante provare a pensare a ciò che ti piace del tuo lavoro. Cerca di trovare un valore nel tuo lavoro. Cambiare il tuo atteggiamento verso il tuo lavoro ti aiuterà a ottenere un senso di scopo e controllo.

Stabilisci obiettivi: se sei davvero infelice nel tuo ambiente di lavoro, puoi prefiggerti l'obiettivo di cercare lentamente un nuovo lavoro. Fare delle piccole liste di cose che vorresti ottenere per la settimana - fare esercizio fisico, mangiare bene - ti farà prendere buone abitudini.

Se ti senti depresso, stressato, ansioso e / o bruciato, puoi prenotare un appuntamento per parlare con uno dei nostri esperti psicologi o psichiatri ora.

Questo sito Web utilizza cookie propri e di terzi per raccogliere informazioni al fine di migliorare i nostri servizi, per mostrarle pubblicità relative alle sue preferenze, nonché per analizzare le sue abitudini di navigazione..