Terapia cardiaca

Quali sono i farmaci cardiaci? I farmaci cardiaci possono aiutare a tenere sotto controllo le condizioni del tuo cuore. Questi medicinali trattano il tuo problema cardiaco e prevengono il peggioramento dei sintomi. Possono aiutare ad abbassare la pressione sanguigna, ridurre i livelli di colesterolo o persino aiutare il corpo a liberarsi di determinati liquidi che impediscono al cuore di pompare correttamente il sangue intorno al corpo. Esistono in varie forme, come compresse, capsule o cerotti autoadesivi e, poiché sono tutti diversi, il medico ti consiglierà su quali sono sicuri da usare e come prenderli. Quali sono alcuni tipi comuni? Ci sono molti diversi farmaci disponibili per trattare le malattie del cuore. I più comuni sono: ACE-inibitori, come ramipril ARNI (inibitore del recettore-neprilysin dell'angiotensina) Antagonisti dell'angiotensina II (ARB) Medicinali antiaritmici Medicinali anticoagulanti Beta-bloccanti, come il bisoprololo Calcio-antagonisti Medicinali per abbassare il colesterolo, come la simvastatina Diuretici della digossina, come bendroflumetiazide Nitrati, come compresse di gliceril trinitrato È possibile che tu debba avere bisogno di assumere più di uno solo di questi medicinali ogni giorno. Per quali condizioni vengono utilizzati i farmaci cardiaci? Prenderesti farmaci cardiaci se ti è stato diagnosticato un problema cardiaco o il tuo medico ritiene che tu sia ad alto rischio di sviluppare una delle seguenti condizioni: Angina Attacco di cuore Insufficienza cardiaca Ipertensione (alta pressione sanguigna) aritmia Cardiopatia valvolare Livelli elevati di colesterolo nel sangue Come vengono presi questi farmaci? Dato che ce ne sono tanti, ognuno ha una forma diversa e deve essere preso in un certo modo. Il modo più comune di assumere farmaci cardiaci è: Bocca: in forma di compresse o capsule, è necessario ingerirla con acqua. Alcuni tipi richiedono che si dissolva prima di digerirlo, mentre altri dovrebbero essere tenuti sotto la lingua fino a quando non è stato sciolto e assorbito nel corpo. Spray aerosol: puoi spruzzarli sotto la lingua e il medicinale viene assorbito dal corpo. Cerotto autoadesivo: il medicinale necessario è all'interno del cerotto. Dopo averlo applicato sulla pelle, viene quindi assorbito dal corpo per tutto il giorno. In una vena, un muscolo o sotto la pelle: il farmaco può essere iniettato direttamente nella vena, appena sotto la pelle o in un muscolo come il gluteo o la coscia. Quando ti vengono prescritti farmaci, il medico o il farmacista ti insegneranno come prenderli correttamente. È inoltre possibile fare riferimento al foglio illustrativo fornito con il farmaco in cui verrà dettagliato il dosaggio giornaliero. Quando devo assumere le mie medicine? Il medico ti dirà sempre quanto e quanto spesso dovresti assumere il farmaco. In condizioni come l'angina, ti potrebbe essere chiesto di prenderlo solo quando hai sintomi, mentre in casi come l'ipertensione, potresti doverli prendere ogni giorno. È facile dimenticare di assumere le medicine ed è anche facile dimenticare se le hai già prese, specialmente quando sei abituato a farlo ogni giorno. Pertanto, è necessario attenersi a un programma per aiutarti. Puoi persino acquistare un portapillole con i giorni della settimana segnati per renderti più facile ricordare quali hai preso. Se il medico modifica il dosaggio, è possibile creare un calendario dei medicinali per annotare le modifiche del dosaggio per aiutarti a tenere traccia. Non dovresti mai aggiustare i tempi o il dosaggio del tuo farmaco senza il consiglio del tuo medico. Può peggiorare le tue condizioni se lo fai. Se dimentica di prendere una compressa un giorno, informi il medico. Ci sono effetti collaterali a questi medicinali? Non tutti sperimenteranno effetti collaterali, ma alcune persone lo fanno. Di solito, gli effetti collaterali sono di breve durata e scompaiono piuttosto rapidamente. Ogni farmaco ha i suoi effetti collaterali, quindi leggi il foglio illustrativo fornito con il medicinale o parla con il tuo medico. Se si verificano effetti collaterali spiacevoli, non smettere di assumere il farmaco. Devi prenderlo correttamente, quindi dovresti parlare con il tuo medico il prima possibile in modo che possano darti ulteriori consigli. Possono ridurre la dose o passare a un altro tipo. Alcuni medicinali da banco possono reagire male con i farmaci cardiaci, quindi informa sempre il farmacista su quali farmaci stai assumendo prima di prendere qualsiasi altra cosa.

Questo sito Web utilizza cookie propri e di terzi per raccogliere informazioni al fine di migliorare i nostri servizi, per mostrarle pubblicità relative alle sue preferenze, nonché per analizzare le sue abitudini di navigazione..