Disturbi del movimento

Quali sono i disturbi del movimento?

I disordini del movimento si riferiscono ad un eccesso di movimento o ad una compromissione del movimento. Esistono molti tipi diversi di disturbo del movimento, ma sono condizioni neurologiche che colpiscono diverse parti del corpo, causando movimenti anormali che sono involontari o volontari. Alcuni disturbi del movimento comprendono il morbo di Parkinson, l'atassia, la malattia di Huntington e la sindrome di Tourette.

Quali sono i sintomi dei disturbi del movimento?

Ci sono molti diversi disturbi del movimento, che derivano tutti da una serie di sintomi o caratteristiche. I disturbi del movimento influenzano la velocità dei movimenti, rendendoli più veloci o più lenti in alcuni casi, quanto fluidamente qualcuno può muoversi e con quanta facilità riescono a muoversi. Altri sintomi di disordini particolari includono tremori e cretini, contrazioni e tic.

Quali sono le cause dei disturbi del movimento?

I disturbi del movimento sono condizioni neurologiche, quindi la causa è più frequentemente un difetto in una certa area del cervello, o nella base del cervello (cervelletto). Questi difetti sono spesso acquisiti attraverso la genetica, ma i movimenti anormali possono anche essere causati da stress, droghe, consumo di alcol e malattie croniche. Alcuni disturbi, come il morbo di Parkinson, sono chiamati condizioni neurodegenerative, e questi sono spesso genetici.

Come vengono trattati i disturbi del movimento?

I disturbi del movimento sono generalmente trattati attraverso farmaci e terapia farmacologica. Poiché ci sono molti tipi diversi di disturbi del movimento, ognuno ha bisogno della corretta diagnosi clinica e il trattamento è prescritto per il singolo caso. Alcuni disturbi del movimento sono stati trattati con terapie che utilizzano elettrodi per stimolare le aree del cervello interessate.

Diete specifiche e nutrizione si sono dimostrate utili anche nel caso di alcuni disturbi del movimento come il morbo di Parkinson. L'esercizio fisico può aiutare a impedire al paziente di perdere massa muscolare e può anche migliorare la mobilità.

Questo sito Web utilizza cookie propri e di terzi per raccogliere informazioni al fine di migliorare i nostri servizi, per mostrarle pubblicità relative alle sue preferenze, nonché per analizzare le sue abitudini di navigazione..