Debulking del cancro ovarico

Cos'è il debulking del cancro ovarico?

La debulking è un tipo di intervento chirurgico con l'obiettivo di rimuovere il più possibile il tessuto canceroso. In termini di trattamento del carcinoma ovarico, questo intervento mirerà a rimuovere parte o tutto il tumore e potrebbe comportare la rimozione di organi riproduttivi interessati come ovaie, utero, utero, cervice, linfonodi o tube di Falloppio.

Questo trattamento è molto importante per le donne il cui tumore ovarico si è diffuso ad altre parti del corpo, poiché può migliorare notevolmente i tassi di sopravvivenza rendendo più efficaci altre strategie di trattamento (chemioterapia o radioterapia).

Cosa succede durante l'intervento chirurgico?

L'operazione può essere una procedura abbastanza grande. A volte viene eseguita utilizzando una tradizionale incisione verticale dell'addome, consentendo al chirurgo di esplorare la regione pelvica e rimuovere il maggior numero possibile di tumori. Questo tipo di chirurgia è noto come chirurgia a cielo aperto e il paziente dorme tutto il tempo. Il tempo di recupero è in genere di circa 4-6 settimane.

In alternativa, alcuni chirurghi decidono di utilizzare una procedura mini-invasiva nota come laparoscopia, che coinvolge piccole incisioni, strumenti speciali e una telecamera per aiutare nella rimozione dei tumori. Il tempo di recupero è notevolmente ridotto e le donne possono in genere tornare alle normali attività quotidiane entro una settimana.

È importante notare che alcune donne non possono essere debulking in modo ottimale (rimuovendo con successo una quantità sufficiente di cancro) usando questa procedura minimamente invasiva, quindi dopo l'incisione potrebbe essere necessaria un'incisione più ampia e un'esplorazione più ampia.

In alcuni casi, il chirurgo dovrà rimuovere più di un semplice organo riproduttivo. Ad esempio, il cancro potrebbe essersi diffuso nel colon o nell'intestino tenue, nel qual caso sarà necessario rimuovere parti di essi. C'è anche la possibilità che il cancro si sia diffuso ad altri organi come la vescica, la milza, la cistifellea, lo stomaco, il fegato o il pancreas. Il chirurgo dovrà decidere quale sia la soluzione migliore e le circostanze individuali.

Ci sono dei rischi?

Come con qualsiasi tipo di intervento chirurgico, il debulking del carcinoma ovarico comporta alcuni rischi di complicanze:

Infezione
Coaguli di sangue
Sanguinamento eccessivo
Dolore
Reazioni avverse all'anestetico
Lento recupero
Le possibilità che si verifichino complicanze sono tuttavia molto rare.

Prima dell'intervento chirurgico

Prima di sottoporsi a questa operazione di debulking, il medico valuterà se sei idoneo a sottoporsi a un intervento chirurgico utilizzando esami del sangue, esami della respirazione, una radiografia e altri test per verificare la salute del tuo cuore.

Puoi anche visitare una clinica di pre-valutazione per prepararti all'operazione e al tuo recupero e avrai la possibilità di incontrare i membri del tuo team di trattamento per discutere di eventuali dubbi che potresti avere. Uno specialista può anche discutere di eventuali piani di recupero che l'ospedale ha da offrire.

Dopo l'intervento chirurgico

Dopo l'intervento chirurgico, avrai bisogno di tempo per recuperare. Se hai subito un intervento chirurgico a cielo aperto, dovrai trascorrere qualche giorno in ospedale prima di poter tornare a casa. Quando il tuo medico pensa di essere pronto, probabilmente ti sottoporrai a chemioterapia o radioterapia per distruggere qualsiasi tumore che il tuo chirurgo non è stato in grado di rimuovere. Meno cancro rimane, più è facile per queste terapie uccidere le restanti cellule tumorali.

Alcune donne potrebbero dover sottoporsi a chemioterapia prima e dopo l'intervento chirurgico, noto come chirurgia di debulking ad intervallo (IDS).

Prognosi

I pazienti che sono stati sottoposti a debulking in modo ottimale hanno una prospettiva migliore rispetto a quelli rimasti con tumori di grandi dimensioni, noti come debulking subottimamente.

Avere figli in futuro

Per i tumori allo stadio 1 che non si sono diffusi molto lontano, il chirurgo potrebbe essere in grado di lasciarsi alle spalle un'ovaia non interessata e l'utero, il che significa che potresti essere in grado di rimanere incinta in seguito. Per il cancro in stadio avanzato, il che significa che il tumore si è diffuso lontano dall'ovaio, il chirurgo potrebbe doverli rimuovere completamente. Questo alla fine significa che dopo non sarai più in grado di rimanere incinta.

Questo sito Web utilizza cookie propri e di terzi per raccogliere informazioni al fine di migliorare i nostri servizi, per mostrarle pubblicità relative alle sue preferenze, nonché per analizzare le sue abitudini di navigazione..