Ictus

Cos'è un ictus?

L'ictus è l'improvvisa interruzione del flusso di sangue al cervello, privando le cellule cerebrali di ossigeno che provoca la morte rapida delle cellule cerebrali. L'ictus è una condizione medica seria e dovrebbe essere trattato come un'emergenza, in quanto un'azione precedente può aiutare a ridurre la quantità di danni arrecati al cervello. A seconda di dove si verifica l'ictus e di quanto il cervello è danneggiato determinerà la capacità di recupero di una persona.

I tipi di ictus esistenti sono: attacco ischemico transitorio (TIA) , ictus ischemico o ictus emorragico.

Quali sono i sintomi di un ictus?

I sintomi chiave dell'ictus possono essere ricordati con l'acronimo 'FAST':

  • Viso : un lato del viso potrebbe essersi abbassato e non sono in grado di sorridere.
  • Braccia : potrebbero non essere in grado di sollevare entrambe le braccia o lamentarsi di intorpidimento in un braccio.
  • Discorso : il discorso può essere distorto o potrebbe non essere in grado di parlare affatto.
  • Tempo : se si verifica uno dei sintomi sopra descritti, è necessario chiamare un'ambulanza e rivolgersi immediatamente a un medico.

Ulteriori sintomi includono:

  • Difficoltà a deglutire (disfagia)
  • Paralisi di un lato del corpo
  • Visione offuscata
  • Confusione
  • Perdita di equilibrio
  • Un improvviso, forte mal di testa
  • Perdita di conoscenza

Cosa causa un ictus?

Esistono tre tipi di tratto:

  • Ictus ischemico : l'irrorazione sanguigna viene bloccata a causa di un coagulo di sangue che interrompe il flusso di sangue al cervello (ictus trombotico). Il flusso sanguigno può anche essere bloccato da depositi di grasso e colesterolo (ictus embolico).
  • Ictus emorragico - un vaso sanguigno danneggiato o indebolito che fornisce le rotture cerebrali. Questo di solito è dovuto alla pressione alta o ad un aneurisma (debolezza della parete dei vasi sanguigni).
  • Attacco ischemico transitorio (TIA) : questi sono noti come mini-ictus poiché l'apporto di sangue al cervello viene interrotto solo temporaneamente. Possono essere un segnale di avvertimento di un eventuale ictus maggiore e devono essere trattati con urgenza.

I seguenti sono fattori di rischio per avere un ictus:

  • Diabete mal gestito
  • Colesterolo alto
  • Obesità
  • Ipertensione (alta pressione sanguigna)
  • Fumo e consumo eccessivo di alcol
  • Fibrillazione atriale (battito cardiaco irregolare)
  • Malattia coronarica (restringimento delle arterie dovuto all'accumulo di placca)
  • Età avanzata

Si può prevenire un ictus?

Come con altre patologie, la prevenzione dell'ictus può essere ottenuta eliminando i fattori di rischio della vita quotidiana come il fumo, il consumo eccessivo di alcol, l'ipertensione, il diabete, i livelli di colesterolo alto, l'obesità e alcune malattie come la fibrillazione atriale e la coronaropatia.

Qual è il trattamento per un ictus?

Il trattamento per un ictus dipenderà dal tipo di ictus sofferto e da quale parte del cervello è stata colpita. Possono essere somministrati farmaci che aiutano a dissolvere i coaguli di sangue e ridurre il colesterolo e la pressione sanguigna. Potrebbe anche essere raccomandata la chirurgia per rimuovere i coaguli di sangue o un intervento chirurgico per affrontare il gonfiore cerebrale e il sanguinamento cerebrale risultante da un ictus emorragico.

Utilizziamo cookies propri e di terzi per offrire una miglior esperienza e un miglior servizio. Utilizzando questo sito ne accetta l'uso. Continuare Politica dei cookies