Malattie del sangue

Quali sono i disturbi del sangue?

Disturbi del sangue o condizioni ematologiche sono condizioni che influenzano i componenti del sangue, cioè globuli rossi, globuli bianchi, piastrine e plasma sanguigno. Queste condizioni possono essere classificate in base a quale componente influenzano e in base a ciò che le causa.

  • Una malattia del sangue che colpisce i globuli rossi può causare un aumento o una diminuzione del loro volume o quantità;
  • Disturbi dei globuli bianchi possono portare ad un'anomalia nella loro produzione e quantità;
  • Le condizioni che interessano le piastrine possono causare un'alterazione della loro forma e quantità, provocando disturbi della coagulazione ;
  • Un disturbo che interessa il plasma sanguigno può portare a disturbi della coagulazione e un aumento del rischio di emorragia.

I disordini del sangue possono essere causati da:

  • Fattori genetici;
  • Fattori ereditati;
  • Fattori nutrizionali;
  • Condizioni autoimmuni;
  • infezioni;
  • Condizioni o trattamenti concomitanti.

Quali sono i sintomi dei disturbi del sangue?

I sintomi variano in gran parte a seconda del tipo specifico di condizione. Alcuni esempi includono pallore e affaticamento (disturbi dei globuli rossi), febbre, prurito e ingrossamento dei linfonodi e della milza (disordini dei globuli bianchi), formazione di trombosi o coaguli o presenza di macchie sulla pelle (condizioni piastriniche).

Come vengono diagnosticati i disturbi del sangue?

Il test più comune è un esame del sangue con un esame emocromocitometrico completo (CBC), che può essere seguito da altri test ed esami nel caso in cui i risultati del test del sangue mostrino anomalie. Questi includono il conteggio dei reticolociti, la valutazione della coagulazione, il test della proteina, l'esame del midollo osseo e altri, più specifici test degli emociti.

Come possono essere trattati i disturbi del sangue?

Proprio come i sintomi, le opzioni di trattamento variano in gran parte a seconda del tipo specifico di condizione. Ad esempio, assunzione di vitamina B12 e integratori di ferro in caso di anemia ; farmaci, trasfusioni di sangue e trapianti di midollo osseo in caso di talassemia (una malattia ematica ereditaria); assumere medicinali biologici e fare la chemioterapia e l'immunoterapia in caso di mieloma .

A quale dottore dovrei parlare?

Se hai una condizione ematologica, dovresti vedere un ematologo specializzato.

Questo sito Web utilizza cookie propri e di terzi per raccogliere informazioni al fine di migliorare i nostri servizi, per mostrarle pubblicità relative alle sue preferenze, nonché per analizzare le sue abitudini di navigazione..