Biopsia epatica

Una biopsia epatica è un piccolo intervento chirurgico in cui un campione di tessuto epatico viene rimosso per l'analisi. In questo modo, è possibile diagnosticare con precisione lo stato di questo organo e per rilevare malattie epatiche come il cancro, infezioni, cirrosi o epatite, qualora precedenti esami del sangue, radiografie e ultrasuoni non sono stati in grado di determinare la causa il problema fegato. Ci sono diverse tecniche per eseguire una biopsia epatica ma i più comuni sono: biopsia percutanea, che richiede solo l'anestesia locale e consiste di una foratura nella parete addominale con un ago che ha luce e permette di ottenere un campione di tessuto epatico; trans biopsia epatica giugulare, più raccomandato per pazienti ad alto rischio di sanguinamento, ed è effettuata con un ago che viene inserito nel fegato attraverso la vena epatica; aspirazione con ago sottile, una tecnica utile per analizzare alcune malattie del fegato; biopsia laparoscopica, che, attraverso un'incisione nella parete addominale, permette di visualizzare il fegato a prelevare il campione.
Questo sito Web utilizza cookie propri e di terzi per raccogliere informazioni al fine di migliorare i nostri servizi, per mostrarle pubblicità relative alle sue preferenze, nonché per analizzare le sue abitudini di navigazione..